+39 338 1054953


Video Marketing 2022: la Guida Definitiva #2

Video Marketing
  • Illustration

    Roberto Ferranti

    13 Gennaio 2022

Guida completa per la tua strategia di Video Marketing nel 2022.
In questa guida troverai:
• Come creare video efficaci• Come promuovere i tuoi video • Come aumentare le conversioni con i video• Molto altro ancora


Capitolo #2 Modelli di Contenuti Video

Calcolatrice

In questo capitolo ti mostro quattro modelli di contenuti video provati e che funzionano.
Sono modelli dettagliati che ti aiutano a pianificare, preparare, scrivere e filmare i tuoi video.
Puoi usare questi tipi di video per pubblicarli sui social media, sulla tua landing page e sul tuo sito.
Se hai delle difficoltà nel creare i tuoi video, questi modelli ti possono aiutare.


Modello #1: il Video “Come Si Fa”

Come dice il nome sono dei video dimostrativi, dove si spiega come fare qualcosa, ad esempio una torta o un sito web.

Per molte aziende, i video dimostrativi sono il pane quotidiano. Questo tipo di video però non ha lo scopo di convertire in cliente chi lo guarda.

I video “Come Si Fa” sono l’ideale per far conoscere il tuo marchio a dei potenziali clienti.

Ti suggerisco di usare i video dimostrativi nella tua strategia di video marketing per comunicare la tua competenza, autorevolezza e ottenere così la fiducia dei tuoi potenziali clienti.

Illustration


Modello #1: il video “Come Si Fa” / Intro = Anticipazione

Lo scopo principale dell’intro (inizio del video) è quello di far capire allo spettatore che si trova nel posto giusto.

Non serve dire perché l’argomento che stai trattando è importante. Se sono arrivati al tuo video sanno già che è importante.

Questo è un errore che si fa spesso all’inizio, invece di entrare subito nel tema del video, ci si perde in lunghe introduzioni.

In questo vecchio video l’intro è infinita. Le persone se ne vanno via.

In questo video più recente l’intro è veloce e va dritto al punto.


Modello #1: il video “Come Si Fa” / Passi e Consigli

Ora è il momento della ciccia del tuo video.

Dipende dal tipo di video che fai: puoi descrivere i passi da compiere per fare qualcosa, oppure puoi dare dei consigli.

In questo video Brian descrive 9 strategie per avere più traffico su un sito web.

In questo video illustra una serie di passi specifici per avere più visualizzazioni su Youtube.


Modello #1: il video “Come Si Fa” / Tieni il Ritmo

In altre parole non è necessario andare in profondità su ogni singolo passaggio che spieghi nel video.
Certo potresti approfondire ogni singolo punto, ma se completi un passaggio parlando solo delle cose fondamentali, mantieni il ritmo passando poi al passaggio successivo.
Perché? Perché e persone si distraggono facilmente. Se tu resti sullo stesso specifico passaggio troppo a lungo, perdono l’attenzione.

All’inizio Brian restava per 2 o 3 minuti su ogni singolo passaggio.

Oggi non ci resta per più di 30-60 secondi. Poi passa al prossimo punto.


Modello #1: il video “Come Si Fa” / Conclusione

Ora che sei alla fine del video che fare?
Ci sono tre cose da fare alla fine:
1. Fai un veloce riepilogo
Non ripetere le stesse cose che hai già detto, riassumi i concetti di base.
2. Fai degli esempi
Se hai degli esempi da mostrare, meglio. Fare degli esempi finali motiva lo spettatore a mettere in pratica quello che ha appena visto.
3. Chiedi di compiere un’azione (CTA)
Su Youtube, ad esempio, puoi chiedere di iscriversi al canale.
Se il video è sul tuo sito, puoi chiedere di iscriversi alla tua newsletter.
Ad ogni modo, assicurati di completare il tuo video con una richiesta di fare qualcosa.


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto”

Illustration


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Introduci il Problema

Molti video dimostrativi dei prodotti iniziano con il motivo per cui il loro prodotto è così eccezionale.

È un enorme errore. Sì, puoi mostrare il tuo prodotto all'inizio del tuo video. Ma solo per pochissimi secondi.

Questo perché l'obiettivo qui non è quello di mostrare il tuo prodotto (ancora).

L'obiettivo di questa sezione invece è presentare rapidamente il problema che il tuo prodotto risolve.


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Stuzzica la Curiosità

Ora che hai esposto il problema che interessa lo spettatore, è il momento di stuzzicare la sua curiosità.
Ad esempio mostra le situazioni comuni nelle quali le persone si trovano per risolvere il problema che hai appena introdotto.
Ad esempio, questo video mostra come sia complicato per la maggior parte delle persone ottenere un'autenticazione notarile.

Illustration


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Rivela il Prodotto

È arrivato il momento per le cose divertenti: mostrare il tuo prodotto.
Questa è la parte del tuo video in cui finalmente riveli il tuo prodotto o servizio.
Non c'è bisogno di essere eleganti qui. Mostra solo una bella ripresa del tuo prodotto con un testo che colpisce.

Illustration

Ecco un esempio efficace: “Pulitore a Pressione Reinventato”


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Caratteristiche e Benefici

Ora che le persone hanno visto il tuo nuovo prodotto, è il momento di illustrare alcune caratteristiche e vantaggi chiave.

Questi vantaggi dipendono dal tipo di prodotto che stai mostrando.

Se si tratta di software, descrivi tutte le cose interessanti che il tuo software può fare.

Se il tuo prodotto è un integratore, approfondisci gli ingredienti principali e il perché funzionano.

Illustration

Ecco un esempio efficace: “Funziona a Batterie”


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Esempi e Testimonianze

È arrivato il momento di mostrare gli esempi, i casi studio e le testimonianze.

In particolare far parlare i tuoi clienti è molto importante. Le persone si fidano delle esperienze degli altri.

Devono però essere sincere e trasparenti.

Quando scegli un hotel non guardi forse le recensioni degli altri clienti?

Illustration


Modello #2: il Video “Demo del Prodotto” / Call To Action (CTA)

Alla fine del video chiama all’azione. Chiedi a chi ti guarda di fare qualcosa.

A volte la CTA porta a fare un’acquisto.

Ma spesso può essere più semplicemente la richiesta di iscriversi ad una newsletter o ad un canale Youtube.

Altre volte stimola a saperne di più sull’argomento che hai trattato nel video, o ancora a visitare il tuo sito o i canali Social.

In ogni caso nella CTA chiedi allo spettatore di fare qualcosa di specifico.

Illustration


Modello #3: il Video “Esplicativo”

Illustration


Modello #3: il Video “Esplicativo” / Introduzione

Qui introduci il concetto che vuoi spiegare. Vai subito al punto, non perdere tempo.

Non devi tergiversare alludendo a qualcosa o facendo un largo giro di parole.

Fai sapere esattamente di cosa parlerai nel video.

Illustration

“Lo scandalo del tasso di cambio”


Modello #3: il Video “Esplicativo” / Domande

Prima di addentrarti nella spiegazione, poni alcune domande chiave che si fanno le persone in merito al concetto che vuoi spiegare.
Questo video è un ottimo esempio di come realizzare un video “esplicativo”.
La domanda nel video prevede la spiegazione su cos’è un API.
API È qualcosa di misterioso che si sente pronunciare spesso nel mondo digitale, ma di cui pochi conoscono il significato, questo rende le persone curiose di saperne di più.

Illustration

“Come fanno i dati ad arrivare da quì a lì?”


Modello #3: il Video “Esplicativo” / Spiegazione

Questa è la parte che dà un senso al termine “video esplicativo”, cioè “dare una spiegazione”.

Ma non dare troppe spiegazioni super dettagliate, rendi le cose semplici, spiega i concetti base senza essere troppo prolisso o tecnico.

In altre parole non stai spiegando ad un professorone dell’università la tua tesina sull’astrofisica.

Stai raccontando ad un profano i concetti basilari per fargli capire cosa vuoi dire.

“Cos’è l’intelligenza artificiale?”


Modello #3: il Video “Esplicativo” / Legame con il prodotto

Se vuoi presentare un tuo prodotto legato al concetto che stai spiegando, fallo alla fine del video.

La cosa importante è arrivare gradualmente alla presentazione del prodotto.

In altre parole non deve arrivare all’improvviso come se fosse una pubblicità appiccicata alla fine del video.

Questo video è un esempio di come vendere un servizio alla fine del video senza farne spudoratamente la pubblicità.

“Come creare un video interattivo nel 2022”


Modello #4: le Video “Testimonianze”

Se vuoi presentare un tuo prodotto legato al concetto che stai spiegando, fallo alla fine del video.

La cosa importante è arrivare gradualmente alla presentazione del prodotto.

In altre parole non deve arrivare all’improvviso come se fosse una pubblicità appiccicata alla fine del video.

Questo video è un esempio di come vendere un servizio alla fine del video senza farne spudoratamente la pubblicità.

Illustration


Modello #4: le Video “Testimonianze” / Una Breve Storia

Evita di fa dire al tuo testimonial quanto sei bravo e unico.

Meglio se inizia raccontando brevemente la sua storia: chi è, cosa fa, perché è un tuo cliente, perché ti ha scelto.

Non mettergli le parole in bocca, fallo esprimere a modo suo.

Così facendo lo spettatore si relaziona con lui, che è la cosa più importante.

Illustration

“Ciao, sono Don Paz, fondatore e direttore di Legendary Home Services…”


Modello #4: le Video “Testimonianze” / il “Prima”

Il testimonial racconta quali problemi doveva affrontare prima di diventare un tuo cliente.

Ad esempio se sei un personal trainer, una tua cliente potrebbe raccontare la difficoltà che aveva nel perdere peso dopo aver avuto un figlio.

Illustration

“Volevo pubblicare un post al giorno sul mio sito, ma non ce la facevo proprio...”


Modello #4: le Video “Testimonianze” / il “Dopo”

Dopo aver detto chi è e quali erano i suoi problemi, è ora che descriva i risultati ottenuti.

È sempre meglio che si esprima con parole sue, non suggerirgli cosa dire.

Il testimonial deve essere sempre sincero, senza esagerare con risultati inarrivabili.

Illustration

“Dopo aver completato le lezioni e aver messo in pratica i suggerimenti di Brian, il mio sito non solo è nella prima pagina per le mia parole chiave...”


Modello #4: le Video “Testimonianze” / la Raccomandazione

Infine è il momento che il tuo cliente risponda alla domanda: cosa vuoi dire a chi ancora non mi conosce?

Illustration

“Quello che preferisco nei corsi di Brian è che non ti dice quello che potrebbe funzionare, ma ti dà un reale piano dettagliato da mettere in pratica...”


Video Marketing 2022: la Guida Definitiva

Ricevi ogni mese la mia Newsletter Social Media Video con le migliori strategie, risorse e strumenti per comunicare efficacemente con i video sui social media